Il Film GATSBY

Pubblicato il da Lorenzo Pontiggia il poeta Mary Lory

 

Il Film GATSBY

 

Un gran Varietà o Can Can messo in piedi per riconquistare un'amore perduto da lasciarmi alquanto apatico...

Il perno del film è lo scrittore che gioca bene sui chiaro scuri e ne esce vincitore...

IL GRANDE GATSBY di F. SCOTT FITZGERALD

Una faccia dell'America gaudente prima del crollo in borsa nel 1929.
Storia d'Amore: l'uomo che AMA, ha una marcia in più per conquistare il suo gioiello...
Se hai voglia di criticare qualcuno, ricordati che non tutti son nati con la camicia...

-Evitare i giudizi è fonte di speranza infinita. La condotta può fondarsi sulla roccia salda o sulle paludi malfide...-
-...arrivavo da una regione di ampie praterie e alberi incoraggianti, col sole esplosioni di foglie...-
-...con l'espandersi di lei la stanza si fece sempre più piccola, finché parve che la donna girasse su un perno rumoroso e scricchiolante nell'aria piena di fumo.-
- La luna era salita più in alto, e nello stretto fluttuava un triangolo di scaglie d'argento, lievemente tremolanti sotto lo sgocciolio rigido e metallico dei banjo sul prato.-
-Le frasi stesse erano così lise... d'evocare un fantoccio che perdeva segatura da ogni poro mentre inseguiva una tigre nel Bois de Boulogne.-
-All'ora grigia del tè c'erano sempre sale pulsanti senza posa di questa lieve, dolce febbre, mentre visi freschi venivano trascinati qua e là per la stanza come petali di rosa, sospinti dai suoni melanconici.-

-...Tom e Daisy: sfracellavano cose e persone e poi si ritiravano nel loro denaro...
Gatsby credeva nella luce verde... è sfuggita non importa: domani andremo più in fretta, allungheremo di più le braccia...
Così continuiamo a remare, barche contro corrente, risospinti senza posa nel passato.-

Un libro veloce, un buon esercizio alla lettura, consigliabile...

Lorenzo Pontiggia

il Poeta

Commenta il post