RENATO CARTESIO (DESCARTES) Filosofo – 1596, 1650. Stoccolma

Pubblicato il da Lorenzo Pontiggia il poeta Mary Lory

 

 RENATO CARTESIO (DESCARTES) Filosofo – 1596, 1650. Stoccolma


 < L'uomo è dotato del libero arbitrio, il quale può negare l'assenso alle cose dubbie:
< COGITO ERGO SUM = IO PENSO DUNQUE SONO >.-

 

 Dio è la sintesi delle deità cantate da Omero, il dubbio c'era e c'è, e nel dubbio di Cartesio non esiste la metafora della perfezione dio, non esistendo dio ma la Riflente in pratica il Sesto Senso, l'uomo è teso al perfetto.
L'uomo con l'esperienza del Vivere in Riflente dà un senso alla propria Progenie per il futuro dei figli in una Società migliore di quella in cui il genitore vive (l'Eternità della Progenie).
La Riflente si espande in continua libertà e responsabilità nella sfera di Madre terra dove tutti siam uguali, ma se la usiamo a sprazzi si fanno errori, e la colpa più volte è causa dei pregiudizi infantili!


La RIFLENTE è saggezza al servizio dell'Uomo:

Purezza...
Riflessione Riflessiva Intuitiva...
Riflessione Riflettente intuitiva...
Carismatica...
Profetica...
Veritativa...
Identificativa...
Razionale...
Logica...
Buonsenso...
Pratica...

 

ECCE OMO!


lorenzo pontiggia il Poeta

Commenta il post