In Politica se non si attuano i Test attitudinali non se ne viene a capo.

Pubblicato il da Lorenzo Pontiggia il poeta Mary Lory

In Politica se non si attuano i Test attitudinali non se ne viene a capo.

 

Per andare al potere bisogna creare il caos, promettere, promettere e comprare i voti.                                 
Coloro che lo raggiungono poi impongono disciplina, obbedienza e pugno duro, e le promesse vengono meno per ragion di stato!
Lo stato è il potere, lo stato è la politica.


I pseudo filosofi o politichesi/parolesi creano l'ideologia e fan fortuna.
Gli altri lavorano ingrassando la macchina statale di chi la comanda e della piramide.


La vera filosofia sociale è esclusa, messa al bando, gli interessi dicono: < Tutte ciance o critica apolitica da non prendere in considerazione!>.

La critica è un diritto di Democrazia, di Libertà, di coscienza filosofica che la Riflente possiede da non sentirsi mai schiavi del pseudo potere!

 

Dalla filosofia nasce la sociologia di A. Comte 1798-1857 per studiare la società con un metodo analogo a quello delle scienze naturali, allo scopo di individuare le leggi fondamentali che la governano...

 

L'uomo ha infinite sfaccettature che solo i test attitudinali con alla base la sociologia può aiutare a scegliere uomini giusti da mettere al posto giusto, credo che solo così si possa realizzare “La Repubblica Democratica”.

 

Lorenzo Pontiggia il Poeta marylory

Con tag Politica

Commenta il post